La Raccolta Ceramelli Papiani, costituita nel corso di molti anni da Enrico Ceramelli Papiani (1896-1976), è un fondo conservato nell'Archivio di Stato di Firenze e composto da quasi 8000 fascicoli, intestati a famiglie toscane di antica origine, che forniscono notizie genealogiche e araldiche tratte da fonti archivistiche conservate nell'Archivio fiorentino o in altri istituti archivistici o in biblioteche della regione.

A partire dalle informazioni sui blasoni delle famiglie toscane descritti nella Raccolta è stata realizzata una banca dati e sono state associate alla scheda dei blasoni riproduzioni digitali di immagini delle armi gentilizie. La ricerca nella banca dati è agevolata da una maschera di ricerca amichevole e da un dizionario di termini araldici con apposite immagini esplicative. A corredo della banca dati si forniscono anche informazioni sulla Raccolta e su colui che l'ha costituita.

Il progetto, avviato nel 2005, ha lo scopo di rendere disponibile in rete la banca dati di schedatura della Raccolta Ceramelli Papiani realizzata tra il 1992 e il 2005 da Piero Marchi. Per il dizionario è stato riutilizzato in parte il repertorio delle figure araldiche pubblicato nel volume I blasoni delle famiglie toscane nella Raccolta Ceramelli Papiani, a cura di Piero Marchi, edito nella collana delle "Pubblicazioni degli Archivi di Stato" nel 1992. Le immagini dei blasoni provengono dalla digitalizzazione degli stemmi contenuti nel fondo Manoscritti, integrate dai Libri d'oro del fondo Deputazione sopra la nobiltà e cittadinanza, dell'Archivio di Stato di Firenze e dal Libro d'oro della nobiltà di Lucca conservato nell'Archivio di Stato di Lucca.


Nome famiglia:
DAVINI

Fascicolo: 5516

Luogo: Prato

 

Blasoni:

D'argento, alla fascia d'azzurro, caricata di tre stelle a otto punte d'oro; e accompagnata in capo da un ceppo di vite di verde, fruttifero di rosso, e in punta da tre filetti in fascia di rosso.